Mini guida Linkedin in 12 punti

Se stai leggendo questo post è perché sei iscritto a Linkedin ma non riesci a sfruttarlo al meglio oppure vorresti iscriverti e approfittare delle numerose opportunità offerte da questo canale social for business.

La prima domanda che un neofita si fa è: ma Linkedin funziona davvero?

Certo che funziona, bisogna solo settarlo a dovere, non è come Facebook dove possiamo scrivere e postare di tutto!

Linkedin mini guida

  • Il tuo profilo Linkedin sempre aggiornato

Il primo consiglio che ti do è quello di tenere il tuo profilo Linkedin aggiornato, sempre.
Aggiorna il tuo titolo professionale, scrivi la tua posizione attuale all’interno dell’azienda nella quale lavori e metti in mostra le tue skills, cosa sai fare e soprattutto cosa ti piace e vorresti fare.

  • Foto professionali

Usa foto professionali, adeguate al tuo nuovo profilo social Linkedin e soprattutto recenti e sobrie, scordati foto di te in occhiali da sole al mare o cose simili, mi raccomando!
Fotografie belle e adeguate possono esser fatte anche dal tuo smartphone, dovrai soltanto rispettare lo standard.

  • Aggiungi lo sfondo

Lo sfondo renderà il tuo profilo Linkedin meno noioso, dovrà essere accattivante e che magari si rifaccia al tuo brand personale.
Attento alla risoluzione, per Linkedin l’ideale è un formato JPG o PNG con risoluzione 1400 x 425.

  • Il sommario è importantissimo

Scrivi un riassunto dove ti vendi davvero: le tue skills, la tua esperienza, i tuoi riconoscimenti.
Concentrati sui dettagli più rilevanti e non esagerare nell’auto celebrazione.
Se scrivi in prima persona, continua su questa linea.

  • Occhio alla grammatica

Controlla e ricontrolla i refusi, gli errori di ortografia e di battitura, è importante e non è da sottovalutare.

  • Keyword is queen!

Per farti trovare dai potenziali clienti o dal tuo futuro datore di lavoro è essenziale fare una ricerca delle keyword congrue con il tuo intento, in modo che il tuo profili Linkedin sia visibile alle persone giuste creandoti più opportunità e connessioni di rilievo.

  • URL personalizzata

Personalizza la tua URL Linkedin usando il tuo nome o il nome del tuo studio, del tuo brand o della tua azienda, sarà più immediato.

  • Content is king

Crea e utilizza contenuti video, foto, podcast, documenti e presentazioni, crea engagement!
Aggiungi informazioni aggiuntive al tuo profilo Linkedin, puoi aprire diverse sezioni, dalle lingue parlate, dalle cause che ti stanno a cuore, premi, riconoscimenti etc

  • Connettiti con sconosciuti

No, non è un’ appuntamento al buio! Connettiti con le persone che non conosci ancora, crea una rete ancora più grande!
Postando contenuti di qualità, potresti arrivare velocemente ad interagire con esperti del settore o influencer che a loro volta potrebbero apprezzare il tuo lavoro e condividerlo su Linkedin o su altri canali social e non.

  • Fai gruppo

Trova e iscriviti ai gruppi. I gruppi Linkedin ti permettono di condividere opinioni sullo stesso argomento, fare domande, rispondere a domande degli iscritti, insomma, creare connessioni e consolidarle.

  • Ricerca avanzata

La ricerca avanzata ti permette di individuare il tuo target in maniera chirurgica, senza perder del tempo, potrai trovare la figura che cerchi tra milioni di profili in tutto il globo.

  • Usa aggiornamenti di stato

Aggiorna il tuo stato e sii positivo, sempre. Anche in questo caso, non esagerare con gli aggiornamenti.

In conclusione

Se pensi che la mia piccola guida sulla creazione di un profilo Linkedin di qualità sia stata esaustiva, sono soddisfatto, se volessi un aiuto concreto o qualcosa di più specifico, contattami, scrivimi o scarica la mia infografica! Mini guida Linkedin in 12 punti – Michelangeloidda.it

Mini guida Linkedin in 12 punti - Michelangeloidda.it

 

Leave Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//michelangeloidda.it/wp-content/uploads/2018/12/michelangelo-idda-logo-site.png